Prima di salutarci vorrei farti un paio di domande che stuzzicheranno la tua curiosità

Ti piacerebbe scoprire perché il quadro La notte sul fiume Dnepr brilla di notte?

Perché il famoso dipinto La mattinata nella pineta riporta 2 firme di pittori, una delle quali è stata cancellata?

Conoscere segreti e misteri dell’opera più grande del museo “L’apparizione del Cristo al popolo”?

Apprendere ad interpretare le icone russe come insegna la tradizione?

Dai un’occhiata alla nostra visita nella galleria Tretyakov con la guida in italiano che saprà soddisfare tutte queste curiosità ed altre ancora…

Ciao da Ekaterina Chibizova, Travel Specialist per la Russia.

Il nostro primo interesse come Tour Operator Rusoperator è rendere reale il tuo sogno di visitare la terra natale di Dostoevskij, Tolstoj e degli zar.

Fornendoti tutte le informazioni per un perfetto viaggio in Russia,

Per questo abbiamo realizzato una lista di 10 cose da fare e vedere a Mosca.

Inoltre puoi consultare la nostra guida gratis su

Come organizzare un viaggio in Russia in 10 passi (scaricala gratuitamente cliccando sulla frase).

Qui di seguito troverai una serie di suggerimenti, dritte e consigli utili per vivere la tua esperienza indimenticabile quando deciderai di visitare la capitale russa.

Sei pronto? Ecco le:

10 cose che ogni viaggiatore dovrebbe vedere a Mosca

1. Cremlino e l’Armeria | La storia di Mosca

Partiamo dalla cultura e dalla storia di Mosca.

Il Cremlino ed il Museo dell’Armeria sono una tappa obbligatoria se si è in città.

Il museo custodisce non solo armi, ma anche altri tesori interessanti:

Cimeli rari, regali di zar e imperatori, corone dei sovrani russi, carrozze in legno finemente intagliato, vestiti in fili d’oro e d’argento, icone e la famosa collezione di Uova di Fabergé.

Il museo è visitabile 6 giorni su 7, ma bisogna organizzarsi per bene.

Le nostre guide di Mosca ti aiuteranno a ritagliare il giusto tempo, evitandoti lunghe attese e i giorni di chiusura.

2. Il Lucky Dog di Ploschad Revolutsii

I moscoviti vanno sempre di fretta.

Ma passando per la stazione della metro Ploschad Revoljuzii trovano il tempo per toccare il naso alla statua del cane “lucky dog”.

Leggenda vuole che toccare il naso lucido del cane sarebbe di buon auspicio.

Dove sta la sfida?

Provate a trovarla fra le 80 statue che decorano la stazione centrale della linea blu vicino alla Piazza Rossa.

In mezzo a tutti i contadini, operai, soldati, marinai, studenti e atleti in bronzo.

Un’esperienza nell’esperienza insomma, una caccia con una bella dose di fortuna come premio!

D’altronde la fortuna aiuta gli audaci, giusto?

3. I mille volti del Parco Gorkij

Una rilassante e piacevole passeggiata è quello che più facilmente si ricorda di un viaggio.
 
Concedetevene una all’interno del Parco Gorkij, che si estende lungo le rive del fiume Moscova.

In netta ascesa negli ultimi anni, è diventato l’epicentro della vita culturale della capitale fino a guadagnarsi un posto nella top 25 dei luoghi più popolari al mondo per quantità di “check-in”.

I primi giorni delle feste di Maggio sono i più indicati per visitarlo, perché la temperatura è alta e segna l’inizio de “La Stagione delle Aperture”.

Installazioni sul lungofiume Pushkinskaja, lezioni e master class, rappresentazioni teatrali, musica dal vivo, gare sportive ed escursioni al Neskuchnyj Sad e alla Collina dei Passeri sono solo alcune delle attività alle quali poter partecipare.

Un eccitante bagno di cultura e attività nel cuore pulsante della vita moscovita.

4. Via Tverskaja e il tesoro nascosto dell’Eliseevskij

L’incantevole e coloratissima via Tverskaja è l’ideale per godere della splendida architettura russa.

Ai viaggiatori che sono partiti con noi, abbiamo sempre consigliato di visitare anche Eliseevskij, uno storico alimentari dagli interni molto eleganti risalenti al 1901, data di apertura dello stesso.

Oggi Eliseevskij a Mosca è un supermercato che vende prodotti di ottima qualità, anche se a prezzi un po’ sopra la media.

D’altronde è uno dei negozi più belli esistenti al mondo.

5. L’arte russa della Galleria Tretjakov

La galleria Tretjakov, il palazzo sulla Lavrushinskiy  Pereulok, è la tappa obbligatoria per gli estimatori della cultura e dell’arte tradizionale russa.

All’interno sono esposti molti capolavori di pittori russi e una ricca collezione di icone antiche.

Comprese quelle del famoso e geniale iconografo Andrey Rublev.

Suggeriamo di accedere alla galleria dalla parte di Piazza Bolotnaja così da poter ammirare anche “I bambini vittime dei vizi adulti”, il simbolico monumento moderno dell’artista Mihail Shemyakin.

6.A tavola in Russia: le zuppe che non ti puoi perdere

È arrivato il momento di mettersi a tavola.

La cucina tipica moscovita offre una varietà di piatti da far invidia e non ti resta che sceglierne uno diverso per pasto!

La Russia è famosa per le ottime zuppe, elaborate e gustose, preparate con numerosi ingredienti naturali che le rendono genuine, molto leggere e saporite.

Fra le più comuni troviamo il Borsch (con barbabietola, patate, manzo e pomodori), la Soljanka (con funghi, pesce o carne) e la Ucha (a base di pesce).

7. La culla del balletto: il Teatro Bolshoy

Dopo una gustosa cena, una serata al teatro è l’attività giusta per lasciarsi ispirare dagli eleganti e famosi balletti russi.

Mosca è la culla della danza classica e dell’opera, con il teatro più famoso al mondo: il teatro Bolshoy.

Se desideri visitarlo ed ammirarlo dall’interno, ti consiglio di acquistare i biglietti con largo anticipo.

Anche mesi prima della partenza.

Il Bolshoj infatti è il più ambito al mondo e per questo le richieste di visita sono altissime.

In alternativa Mosca offre anche altri teatri altrettanto spettacolari nei quali è possibile assistere a balletti di altissimo livello.

8. I verdi viali dell’Anello dei Boulevard

L’Anello dei Boulevard (Bulvarnoe Koltso) cinge il centro di Mosca ed è uno dei luoghi prediletti dai moscoviti. 

I giardinetti disposti al centro dei verdi viali non formano realmente un anello, bensì un ferro di cavallo, che racchiude il centro e si conclude dall’altro lato del Moscova.

Per una piacevole passeggiata ti consigliamo il Gogolevskij Boulevard che va dalla Cattedrale del Cristo Salvatore fino all’inizio di via Arbat.

9. Il rituale mistico della messa ortodossa

A Mosca avrai anche l’occasione di assistere al tradizionale e solenne rito della celebrazione ortodossa.

Mosca non è soltanto la città del business, ma anche una città antica, costellata di cattedrali, chiese e monasteri.

Fra le più suggestive per assistere ad una messa, suggeriamo:

il monastero Novodevichiy,
la chiesa della Madonna di Kazan, 
la Cattedrale del Cristo Salvatore,
il monastero Sretenskij,

Quest’ultimo è celebre per i cori intonati durante il rito.

10. Il patriottismo sovietico: il Museo dello Spazio ed il parco VDNCh

La fermata della metropolitana VDNCH sulla Linea Kaluzhsko-Rizhskaja è l’accesso diretto ad uno dei luoghi che hanno segnato la storia russa.

Proprio all’uscita della metro si erge il monumento ai Conquistatori dello Spazio eretto nel 1964 per celebrare le conquiste del popolo sovietico nell’esplorazione spaziale.

Era un’epoca di splendore per il popolo russo e c’è un legame fortissimo tra i moscoviti e questo monumento, emblema dell’orgoglio nazionale.

Alla base è presente e visitabile il Museo della cosmonautica, aperto solo anni dopo nel 1981.

All’esterno il parco VDNCH è uno dei tanti luoghi ideali per lunghe passeggiate, a partire dal maestoso Arco Trionfale che segna l’accesso a quest’enorme scorcio di cultura sovietica.

Siamo giunti al termine di questa lista, che spero ti sia piaciuta.

Conoscevi già tutte queste cose?

Se ti serve l’aiuto per  organizzare il viaggio in Russia siamo sempre disponibili. Puoi richiedere il preventivo gratis QUA

Alla prossima!

Ekaterina, Travel Specialist di Continent per la Russia.