Skip to main content

La Transiberiana russa non è un treno, lo sapevi? La Transiberiana è una ferrovia.

La ferrovia Transiberiana è infatti un’opera monumentale completata attorno al 1900 allo scopo di collegare la città di Mosca con Vladivostok. Novemila duecento ottantanove chilometri di rotaie e traversine, paesaggi, città, volti ed esistenze.

Quindi non esiste un treno chiamato Transiberiana, ma esistono mille diverse varianti di itinerario, tipi di treno e orari di partenza e arrivo, lunghezza delle tappe e livello di comfort degli scompartimenti.

In questo articolo ti spieghiamo qual è la prima scelta che dovrai fare quando deciderai di pianificare il tuo viaggio sulla ferrovia Transiberiana: partire da solo (Transiberiana fai da te), acquistare un viaggio in Transiberiana individuale organizzato da un tour operator oppure con un tour organizzato in Transiberiana in mini gruppo (novità 2021).

Ciascuna di queste 3 varianti presenta vantaggi e svantaggi ma è fondamentale che tu abbia piena consapevolezza della tua esperienza di viaggio e delle tue aspettative. La Transiberiana può essere un viaggio fai da te che ti porta a riflettere in solitudine per settimane senza nessuno che ti rompe ma può anche essere un viaggio esaltante alla scoperta di nuovi amici e non solo di nuovi paesaggi.

Se stai invece cercando informazioni generali sulla transiberiana, ti invitiamo a leggere innanzitutto la nostra pagina dedicata alle città russe.

E allora partiamo in questo viaggio di preparazione alla ferrovia Transiberiana della nostra vita! E leggi questo articolo fino alla fine, perchè nelle conclusioni Katya ci parlerà degli errori più comuni da non commettere per non tornare delusi dal viaggio in Transiberiana.

 

 

 

 

1. Il viaggio in ferrovia Transiberiana fai da te

 

Viaggiare in Russia con mascherina

difficoltà: medio alta
requisiti: indispensabile la buona conoscenza dell’inglese e precedenti esperienze di viaggi in autonomia
livello di spesa: basso

Lo sguardo fuori dal finestrino per ore e ore, giorni interi per meditare, leggere e rimettere in ordine i propri pensieri. Questa è la Transiberiana fai da te! Un viaggio tipicamente in solitaria o a coppie.

Vogliamo subito mettere in guardia chi si sente troppo sicuro di sé stesso: potete organizzare in maniera intelligente il viaggio in ferrovia Transiberiana fai da te SOLO se vi documentate in maniera approfondita in fase di preparazione al viaggio. Non improvvisate! Una volta allontanati da Mosca vi saranno necessarie molte informazioni importanti e suggerimenti per evitare di trasformare questo viaggio mitico in un incubo.

Allora vi consigliamo la migliore guida “Transiberiana fai da te” disponibile sul mercato. E’ una delle poche guide in lingua italiana scritte da una persona russa. Le altre, in genere, sono tutte racconti di viaggio di italiani che riportano suggerimenti e ricordi (a volte confusi) della loro esperienza personale. Katya, l’autrice della guida “Transiberiana fai da te” è una professionista del turismo che al turismo ha dedicato una vita intera. Non si tratta di racconti di viaggio, ma di un vero manuale contenente informazioni tecniche di tutti i tipi.
Ecco un’immagine dell’indice e di una pagina interna della guida:

Transiberiana fai da te

Spero quindi di averti convinto che il viaggio in ferrovia Transiberiana fai da te è un’esperienza incredibile e mitica, ma deve essere organizzato con cura e nessun aspetto deve essere sottovalutato. E non sto parlando di pericoli, ma del rischio di ritornare poco soddisfatti dell’itinerario in Transiberiana, senza rendersi conto che il problema è stata l’organizzazione!

Vantaggi del viaggio fai da te in Transiberiana:

 

  • Piena libertà di scegliere l’itinerario e il ritmo del viaggio
  • Possibilità di immergersi nella cultura locale
  • Ridurre al minimo i costi, grazie all’assenza di un’agenzia intermediaria

Svantaggi del viaggio fai da te in Transiberiana:

  • La solitudine a lungo andare può pesare, specie se non si riescono a stabilire contatti con la gente del posto
  • In molte regioni remote della Russia la lingua inglese è parlata pochissimo
  • Il viaggio fai da te con la Transiberiana è sconsigliato nella stagione invernale

2. Il viaggio organizzato in ferrovia Transiberiana

 

transiberiana viaggio organizzato

difficoltà: media
requisiti: preferibile la conoscenza dell’inglese, un compagno di viaggio per ridurre i costi del viaggio organizzato
livello di spesa: medio alto

Un viaggio organizzato è un viaggio organizzato. Non c’è molto da spiegare!

Un itinerario per la Transiberiana proposto da un operatore turistico, con una serie di personalizzazioni legate al livello degli hotel, il numero di visite guidate e il tipo di scompartimento.

Un viaggio organizzato in Transiberiana è un lusso che non tutti possono concedersi, perchè è chiaro che il costo complessivo del tour sarà piuttosto elevato. Però è un’esperienza molto appagante: il piacere di sentirsi coccolati e che qualcuno ti accoglierà in ogni tappa della Transiberiana per prendersi cura di te e farti conoscere i luoghi visitati.

Un viaggio organizzato in Transiberiana è anche un viaggio molto sicuro, perchè sarai assistito in ogni situazione in maniera tempestiva dal tour operator e dalle guide locali.

Infine, se decidi di affidare l’organizzazione della tua Transiberiana a degli specialisti, ti risparmierai (mi sembra ovvio) ore e ore per l’organizzazione del viaggio in Transiberiana fai da te. Perchè organizzare da soli può essere fantastico, ma se non hai tempo per farlo…il viaggio organizzato in Transiberiana è l’unica soluzione che ti rimane!

Vantaggi del viaggio organizzato in Transiberiana:

 

  • Piena libertà di scegliere l’itinerario e il ritmo del viaggio con la collaborazione dell’operatore turistico
  • Alta possibilità di personalizzare il livello dei servizi (ideale per chi necessita di servizi al TOP)
  • Comodità di avere sempre un nostro incaricato che ti incontra al treno e accompagna alla ripartenza

 

Svantaggi del viaggio organizzato in Transiberiana:

  • Un viaggio organizzato individuale è decisamente più costoso di un viaggio in Transiberiana in mini gruppo
  • Non tutti gli imprevisti possono essere gestiti a distanza dall’operatore turistico, perchè la rete mobile è assente per lunghe tratte
  • In molte regioni remote della Russia la lingua inglese è parlata pochissimo e nel viaggio individuale non è in genere presente un accompagnatore

Rusoperator propone una varietà di tour organizzati  per la Transiberiana e questi sono due itinerari che proponiamo ai nostri affezionati clienti:

Viaggio in Transiberiana a tappe: Mosca / Irkutsk / Listvjanka / Vladivostok
(12 giorni / 11 notti)

Transmongolica: Da Mosca a Ulan Bator
(10 giorni / 9 notti)

 

3. Il viaggio in mini gruppo sulla Ferrovia Transiberiana (novità 2021)

mini gruppo la transiberianadifficoltà: facile
requisiti: voglia di conoscere nuovi amici con i quali condividere esperienze e ricordi
livello di spesa: medio

La vera novità nel panorama dei viaggi in Transiberiana è la possibilità di entrare a far parte di un piccolo gruppo di 6 / 10 persone al massimo provenienti da varie parti d’Italia, accomunate da un unico grande interesse: la Transiberiana! Ed essere seguiti passo a passo durante tutto il viaggio da un accompagnatore parlante italiano.

In epoca di COVID-19 è anche il modo di viaggiare più sicuro, perchè gli spazi occupati dal mini gruppo sono sempre ben delimitati: negli scompartimenti del treno, ad esempio, viaggiano solo i componenti del gruppo e non ci saranno posti occupati da estranei. I mezzi di trasporto terrestri utilizzati nelle tappe nella varie città russe saranno sempre a uso esclusivo del gruppo.

A differenza del classico viaggio di gruppo della Parrocchia, il viaggio in mini gruppo sulla Ferrovia Transiberiana è un’esperienza a sé. Mentre fuori dal finestrino scorrono paesaggi  e città, all’interno del treno i partecipanti iniziano a conoscersi, scoprono di avere molto in comune, si formano nuove amicizie e nuovi amori.

Altro che Grande Fratello, questa è vita vera!

Rusoperator sta programmando un certo numero di  partenze per il viaggio in Transiberiana con mini gruppi da 6 a 10 persone durante tutto l’arco dell’anno. Si tratta di viaggi unici, ogni itinerario ha caratteristiche particolari che non sono ripetute nei successivi. A volte si aggiunge una visita al Bajkal, o un trekking o ancora una lunga deviazione in qualche luogo sperduto.

Fintanto che non abbiamo ancora deciso in via definitiva i programmi e le date (a causa della pandemia) puoi essere tu il primo a proporci un periodo ideale, un itinerario originale o una meta che vorresti raggiungere durante il viaggio in Transiberiana. Lo puoi fare compilando il nostro questionario. Richiede pochi minuti e ci permetterà di ascoltare le tue esigenze e ricontattarti non appena definiremo il programma delle partenze per il 2022.

Vantaggi del viaggio in Transiberiana con mini gruppo:

 

  • Presenza di un accompagnatore parlante italiano per tutto il viaggio
  • Tanta allegria e nuovi amici con i quali condividere emozioni ed esperienze
  • Un perfetto equilibrio tra comfort dei servizi e avventura
  • Possibilità di realizzare viaggi invernali o con itinerari particolarmente complessi e avventurosi

 

Svantaggi del viaggio in Transiberiana con mini gruppo:

  • L’itinerario è quello stabilito dall’operatore e le possibilità di personalizzazione sono minime
  • E’ necessario rispettare gli orari e le indicazioni per mantenere armonia e rispetto nel gruppo
  • Le date del tour sono fisse, bisogna adattarsi a quelle in programma

 

 

 

Conclusioni:

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto per decidere in quale modo preferisci partire per il viaggio in Transiberiana. Ho cercato di presentarti le 3 possibilità che hai nel modo più chiaro possibile.

La Transiberiana può essere pianificata in qualsiasi periodo dell’anno, ma è importante considerare che per affrontare l’inverno non è sufficiente essere vestiti nel modo giusto. E’ necessario sapere gestire il freddo in ogni situazione, soprattutto in caso di imprevisti. Per questa ragione, sconsigliamo di pianificare itinerari sulla Transiberiana fai da te nel pieno dell’inverno e affidarsi, nei mesi da novembre a marzo, al supporto di un tour operator, magari con una partenza in mini gruppo.

E ora una domanda davvero importante che sicuramente ti sarà passata per la testa: il viaggio in ferrovia Transiberiana può deludere?
Certamente potresti restare deluso se non scegli il modo giusto per partire, quello più adatto alle tue aspirazioni. Un viaggiatore esperto e amante della libertà probabilmente non sarà contento di essere seguito in ogni momento dalle guide locali con un viaggio organizzato Transiberiana. Viceversa, chi ama il comfort in viaggio potrebbe vivere in maniera stressante l’organizzazione autonoma del viaggio in Transiberiana. Ma tutto questo riguarda solo l’approccio all’organizzativo.

Ci sono errori comuni che possono trasformare il viaggio in ferrovia Transiberiana in un a delusione?

Ce ne parla Katya nel suo canale Endless.Russia di Katya (chi è Katya?):

In che situazioni ho sentito pronunciare la frase “Mi aspettavo di più” e come si poteva evitarla.
1️⃣ Quando Marco ha deciso di fare il viaggio in Transiberiana senza le soste nelle grandi città, neanche in quelle più piccole. Cioè sei giorni nel treno guardando i paesaggi fuori dalla propria finestra. Ora immaginate di ammirare i paesaggi per 144 ore di continuo senza scendere dal treno. Già ho detto tutto.
❗Prevedete sempre fermate nelle varie città
2️⃣ Quando Federica ha ordinato i piatti da mangiare in treno e….leggete il post completo qui  Instagram icon

Siamo sempre a tua disposizione per chiarirti ogni dubbio o domanda, fornirti consigli e supporto per il viaggio sulla ferrovia Transiberiana!