Manuela, una simpaticissima ragazza, racconta del suo viaggio in Russia: Mosca, Sergiev Posad, Yaroslavl, Rostov e San Pietroburgo.

Ciao da Ekaterina Chibizova, Travel Specialist per la Russia.

Questo è Rusoperator. Il nostro Blog nato per fornire tutte le informazioni indispensabili per organizzare al meglio il viaggio dei tuoi sogni in Russia.

Lavoreremo con passione, dedizione e competenza per per soddisfare le curiosità dei viaggiatori, dando soprattutto consigli pratici in grado di risolvere tutti i dubbi.

Grazie ai nostri suggerimenti infatti, potrai progettare la tua vacanza ideale in Russia. Senza lo stress e le preoccupazioni date da ricerche lunghe e improduttive.

Scopri la nostra guida gratuita, che ti spiega in modo chiaro, completo e sintetico come organizzare un Viaggio in Russia in 10 step.

Se invece ti piacerebbe ricevere un preventivo gratis con il tuo Tour su Misura, clicca  qua  personalizzazione del Viaggio  e scopri il nostro servizio di creazione di tour personalizzato.

Ti racconto un viaggio

Inauguriamo “Ti racconto un viaggio”

La rubrica dedicata a chi si è affidato all’esperienza dei nostri Travel Specialist per il proprio tour alla scoperta di Mosca, San Pietroburgo e tanti altri percorsi suggeriti da noi.

Esploreremo insieme le meraviglie di questi luoghi attraverso gli occhi di chi ci è stato e scopriremo usanze e tradizioni di una terra ricca di storia, cultura e bellezza!

Pronto a partire?

Mettiti comodo e lasciati trasportare dalla tua immaginazione.

La prima è la storia di Antonella e del suo primo viaggio in Russia

Un sogno ad occhi aperti tra Mosca e San Pietroburgo

Ci siamo affidati al Tour Operator Continent (ex nominazine di Rusoperator) per organizzare il nostro tour a Mosca e San Pietroburgo.

La scelta si è rivelata ottima poiché in un comodo scambio di email con la gentile e preparata Ekaterina abbiamo ottenuto le risposte a tutti i nostri dubbi.

Ho sempre pensato che organizzare un viaggio in un altro continente potesse essere faticoso e snervante, ma è merito di Continent se mi sono ricreduta ed ora mi sento di consigliarlo a tutti.

Ci siamo affidati ai Travel Specialist per la Russia per il visto e l’assicurazione necessari per la nostra vacanza e per i servizi di trasferimento e di guida turistica una volta in Russia.

Mai presa una decisione più saggia!

Sono riusciti a disegnare l’itinerario in base alle nostre esigenze:

avevamo richiesto un tour per quattro persone, fra le bellezze, la storia e la cultura della terra russa.

Completate le pratiche con sorprendente facilità, non ci è rimasto che preparare le valigie!

Primi passi a San Pietroburgo | (1° giorno)

Appena raggiunta San Pietroburgo veniamo accolti dall’autista Continent che ci accompagna all’hotel Cronwell, dietro il Nevskiy Prospekt, la via principale della città.

Il tempo di sistemare i bagagli e siamo già in strada dove si respira un’aria diversa.

Nei pressi della stazione ferroviaria Moskovskyj notiamo un ristorante con dei grossi pentoloni appesi fuori e decidiamo di provare subito dei piatti tipici.

Esiste inizio migliore?

L’Ermitage e le cattedrali di San Nicola, San Isacco e Smol’nyj | (2° giorno)

Il giorno seguente, dopo una bella dormita e un’abbondante colazione in hotel, conosciamo Anna, la nostra guida di San Pietroburgo, che ci guida alla scoperta delle bellezze dell’Ermitage e delle cattedrali di San Nicola e San Isacco.

Fatte le foto di rito, pranziamo con dei deliziosi pancake salati e la panna acida sopra. Un must della cucina russa.

Poi è il turno del Palazzo Michajlovskij (sede del Museo di Storia russa e vera e propria oasi nel cuore della città con il suo parco ben curato) e del Castello Michajlovskij.

Per finire Anna ci conduce verso la cattedrale di Smol’nyj, meglio nota come cattedrale della Resurrezione.

Costruita sulla base dei progetti dell’italiano Bartolomeo Rastrelli, oggi è una chiesa sconsacrata. che spesso si traveste da sala concerti.

Dai suoi campanili si riesce ad apprezzare un panorama mozzafiato della città.

Concludiamo la giornata gustando un’ottima cena da Yolki-Palki, un folkloristico ristorante i cui interni richiamano le tradizionali Isba in legno.

La paradisiaca reggia Peterhof di San Pietroburgo | (3° giorno)

Ci svegliamo e siamo subito in fibrillazione perché ci aspetta un’immersione totale fra arte, natura e storia.

Una ricca colazione è l’ideale per affrontare le ore all’aria aperta. 

Sulla via per Peterhof l’eccitazione comincia a salire!

Tutto si fa più magico e misterioso quando prendiamo l’aliscafo per raggiungere la reggia voluta da Pietro il Grande, per celebrare il fasto e le conquiste dell’impero russo.

Grazie alla card consigliataci da Anna, ci evitiamo lo stress della coda all’ingresso e passiamo l’intera giornata tra i maestosi saloni e la florida natura del parco.

Scattiamo decine di foto alle pompose ed eleganti fontane, capolavori di ingegneria degli architetti russi ed europei di quell’epoca. 

Molte sono costruite con marmi italiani.

Il posto è talmente suggestivo che il tempo vola senza che ce ne accorgiamo.

Le ore trascorse in quell’oasi di pace si rivelano vitali e ci danno la giusta carica in vista dei giorni successivi, sicuramente più frenetici e impegnativi.

San Pietroburgo: uno scrigno pieno di storia | 4° Giorno 

Oggi ci dedichiamo all’affascinante storia di questo Paese.

Iniziamo dalla fortezza di San Pietro e Paolo fino al Bastione delle Prigioni e la Cattedrale che ospita gli zar.

Davanti a noi vediamo scorrere secoli di storia, cambiamenti, eventi epocali e personaggi di cui fino ad ora avevamo solo letto nei romanzi o visto nei film.

Sembra strano dirlo, ma avete presente quel pathos che si avverte in certi luoghi?

Quelli in cui si sono consumati eventi che hanno stravolto la storia.

Ecco, un continuo brivido lungo la schiena ci accompagna per tutta la giornata, che concludiamo visitando la Chiesa del Sangue Versato decorata all’esterno dai mosaici.

In fine il palazzo regale Stroganoff e, a proposito di storia, la piazza dedicata a Lenin,

Il vero cuore della Russia: Mosca | 5° Giorno

Salutiamo San Pietroburgo portandoci via qualche ricordo da un mercatino rionale di prodotti tipici vicino al Museo di Dostoevskij.

È il momento di andare nel cuore della Russia, Mosca.

Scesi da un treno veloce Sapsan, Continent ci ha riservato un autista che ci accompagna all’Hotel Izmailovo, situato in periferia,

Alloggeremo accanto ad uno dei mercati più caratteristici di Mosca, quello di Izmailovo per l’appunto, ricco di aree espositive e articoli di ogni genere.

L’impatto con la città è forte.

Rimango stupita da una bellezza che può essere compresa solo vivendola.

Dal finestrino noto tutte le peculiarità di questo luogo, dagli elementi architettonici alle strade sconfinate, dal colore del cielo ai visi dei passanti, qui tutto è diverso.

È una cultura lontana dalla nostra, quasi di un altro mondo e il bello di questo viaggio sta proprio nel percepire queste differenze, che aprono nell’animo orizzonti nuovi,

Mosca nascosta: i lati che non ti aspetti | 6° Giorno 

Oggi, a farci da cicerone a Mosca sarà Marina, la puntualissima guida di Continent. simpatica, molto preparata e con un italiano eccellente.

Durante il tragitto ammiriamo il Teatro Bolshoi e arriviamo all’ingresso del Cremlino, la perla più prestigiosa di Mosca, città dentro la città e il simbolo stesso dell’intera Russia.

Dopo la Piazza delle Cattedrali è la volta dalla cattedrale di San Basilio, nove chiese in tutto, una per ogni cupola.

Ed è qui che la giornata prende una piega avventurosa:

Marina ci conduce ad esplorare il lato più nascosto di Mosca, la metro!

Scopriamo che ogni fermata è un vero e proprio museo sotterraneo.

Ne visitiamo solo alcune e rimaniamo sbalorditi da tutti i mosaici, le statue e le colonne in marmo.

Un’esperienza nel cuore di Mosca elettrizzante e stimolante, che non avremmo fatto senza Marina, che di questi luoghi conosce le storie, le sfumature e segreti più celati.

Tornati in superficie è ora di visitare la vecchia Arbat, tra le più famose vie di Mosca.

Ricca di artisti di strada, negozi di souvenir e ristorantini tipici.

Un viaggio nel tempo dentro la storia russa | 7° Giorno

È il giorno del mausoleo di Lenin, accessibile gratuitamente.

Fa strano vedere imbalsamato l’uomo che più di altri ha reso famosa la Russia.

Attraversiamo la piazza, costeggiando le mura del Cremlino e raggiungiamo la cattedrale del Cristo Salvatore che domina Mosca ed il Convento di Novodevichij.

Visitiamo il Museo della Cosmonautica, che ci stupisce per i suoi cimeli storici e in seguito ci avviamo verso il Belvedere, per una passeggiata in mezzo ai boschi.

Infine per 300 rubli a testa, meno di 4€, facciamo un giro in battello di un’ora buona sul fiume Moscova, che ci regala la vista della città da una prospettiva unica e mozzafiato.

Per noi è l’ultimo giorno e l’autista ci accompagna all’aeroporto di Domodedovo dal quale faremo ritorno a casa carichi di entusiasmo e un po’di nostalgia,

Giungiamo in patria con un profondo senso di gratitudine per il lavoro del Tour Operator Continent (ex nominazione di Rusoperator), che per fortuna abbiamo scelto dopo un’attenta selezione.

Lo consigliamo a chiunque voglia vivere sulla propria pelle la vera Russia!

Il racconto di Antonella è solo un assaggio delle emozioni che ti aspettano se decidi di partire per la Russia affidandoti alla nostra esperienza. 

La magia delle terre russe ti rapisce e te la porti sempre nel cuore. 

Il team di Travel Specialist Continent è al tuo fianco per personalizzare il tuo tour. 

Le nostre guide suCome organizzare un viaggio in Russia in 10 punti ti saranno utili nel percorso verso il tuo sogno e se vuoi richiedici un preventivo personalizzato!

Alla prossima avventura!
Ekaterina Chibizova, Travel Specialist per la Russia