Meglio l’Ermitage di San Pietroburgo, oppure il Museo del Cremlino di Mosca? Avete intenzione di programmare un viaggio culturale in Russia, alla scoperta delle due città più importanti e dell’Anello d’Oro? Dubbi sul clima e se questo sia migliore a San Pietroburgo o a Mosca? Le domande fanno parte del viaggio tanto quanto le mappe, le guide e la curiosità che portiamo con noi. Ed è proprio partendo da queste e molte altre domande che abbiamo deciso di scrivere un articolo dedicato alle due città più iconiche della Russia.

Meglio Mosca o San Pietroburgo?

La guida alla scelta del viaggio perfetto che abbiamo realizzato svela paragrafo dopo paragrafo la meta ideale dove trascorrere le vostre vacanze; quella più adatta ai viaggiatori a caccia di musei e tesori artistici. La città ideale dove trascorre un week-end lungo e la più idonea per chi cerca un visto immediato e senza troppe lungaggini burocratiche.

Fa più freddo a Mosca o a San Pietroburgo?

In fatto di clima le città di San Pietroburgo o Mosca presentano poche differenze meteorologiche. Per una guida completa al clima di San Pietroburgo, vi suggeriamo di dare un’occhiata al nostro articolo con consigli e suggerimenti per visitare l’antica capitale della Russia. Ma per quanto simile, visto che entrambe le città hanno clima continentale, esistono comunque delle piccole differenze da tenere in considerazione nella scelta di un viaggio a Mosca o San Pietroburgo.

San Pietroburgo in inverno
San Pietroburgo in inverno

È sufficiente dare un’occhiata a una mappa della Russia per constatare che la Venezia del Nord, con la sua vicinanza al mare, offre al viaggiatore la non trascurabile possibilità di godere di una piacevole brezza che tempera, non poco, le calde giornate estive. In inverno la piacevole brezza può però trasformarsi in un’infida seccatura, quando il vento gelido proveniente dal mar Baltico si fa sentire fino in città. Il clima continentale delle due città regala, nei mesi di Gennaio e Febbraio, un sostanziale abbassamento delle temperature. Sono i mesi più freddi[1] per visitare la Russia, con in media temperature di qualche grado inferiori a San Pietroburgo che non a Mosca.

Un quadro meteorologico che si ribalta in estate, quando il clima della città dell’Ermitage diventa più tollerabile che non quello della capitale russa, dove le temperature possono salire fino ai 25° gradi di luglio e agosto.

Mosca in una calda giornata estiva
Mosca in una calda giornata estiva

Volendo molto semplificare: il clima è migliore a Mosca o San Pietroburgo?

Quando a Mosca fa freddo, a San Pietroburgo è ancora più freddo. Se a San Pietroburgo è caldo, a  Mosca fa ancora più caldo.

Un viaggio tra Mosca e San Pietroburgo

Per quale città è più semplice ottenere il visto?

Per molti anni la prassi obbligatoria per visitare Mosca e San Pietroburgo era quella attuale: fare richiesta di un visto turistico all’ambasciata, oppure tramite un tour operator accreditato. In parte è ancora così e per informazioni specifiche vi rimandiamo alla nostra pagina visto in Russia chiavi in mano. A partire dal luglio 2019, per alcune destinazioni, sono state adottate delle misure atte a snellire la procedura di ottenimento del visto. L’introduzione del visto elettronico per San Pietroburgo (e-visa) ha reso la città una meta perfetta in cui trascorrere un week-end lungo per un primo assaggio della Russia. L’e-visa ha consentito a San Pietroburgo di beneficiare di un maggior afflusso turistico, consentendo a una delle città simbolo della Russia di far conoscere ancora di più i suoi tesori e il suo patrimonio culturale.

Il visto per viaggiare in Russia
Il visto per viaggiare in Russia. Per San Pietroburgo è stato introdotto l’e-visa

Occorre però tenere presente che se avete intenzione di programmare un tour di San Pietroburgo e della Carelia per conoscere alcuni dei luoghi più autentici e suggestivi della Russia europea avrete comunque bisogno di un visto turistico. L’e-visa è infatti valido esclusivamente per la città di San Pietroburgo e non per i territori circostanti. Per intenderci non potrete neppure fare un salto a Mosca per visitare il Cremlino se il vostro è un e-visa. Il visto turistico, di certo con tempistiche più lunghe per il suo rilascio, offre una maggiore libertà d’azione per un tour culturale in Russia o per seguire i binari della Transiberiana fino a Vladivostok.

Alla scoperta della meravigliosa Carelia

Per ricapitolare: visto turistico VS e-visa. Meglio Mosca o San Pietroburgo?

Chi ha poco tempo a disposizione può scegliere l’e-visa e quattro giorni a san Pietroburgo per conoscere una delle più importanti città della Russia.

Se oltre a una visita della Venezia del Baltico non intendete rinunciare a vedere il Cremlino di Mosca, la Cattedrale di San Basilio e le città dell’Anello d’Oro, beh il visto turistico è quello che fa per voi.

Per conoscere la storia russa dove è meglio andare?

Le due città insieme rappresentano un percorso storico ininterrotto e utile a conoscere i quattrocento anni più importanti della storia della Russia. San Pietroburgo è stata capitale dell’Impero da quando lo zar Pietro il Grande l’ha fondata, dal nulla, nel maggio del 1703[2].

E la città è senza dubbio una delle più europee di tutta la Russia. Di questo ci rendono testimonianza i suoi splendidi palazzi, le sue fortezze e i suoi tanti edifici storici progettati da architetti italiani. La Fortezza di Pietro e Paolo e l’omonima cattedrale, di Domenico Trezzini, il Palazzo d’Inverno di Bartolomeo Rastrelli o ancora il complesso di Piazza del Palazzo con l’edificio dello stato maggiore dell’architetto Carlo Rossi.

Quando si tratta di scegliere tra San Pietroburgo o Mosca è opportuno ricordare che quest’ultima presenta caratteristiche più russe rispetto alla Venezia del Nord e da un punto di vista architettonico offre innumerevoli esempi di arte russa antica e del periodo staliniano: il cosiddetto classicismo socialista[3].Dal Cremlino di Mosca, le cui più antiche attestazioni storiche risalgono al XII secolo, passando per la Cattedrale di San Basilio realizzata su progetto degli architetti Barma e Postnik nel XVI secolo. E in un tour di Mosca non possiamo non restare stupefatti di fronte alle gigantesche architetture del periodo staliniano con i grattacieli delle Sette Sorelle o l’imponente boulevard di via Tverskaja, ancora oggi una delle più importanti arterie delle capitale russa.

Mosca, il parco VDNkH
Mosca, il parco VDNkH. I suoi padiglioni sono stati realizzati durante il periodo sovietico

In ultima analisi, tra San Pietroburgo o Mosca, in fatto di storia, non possiamo non suggerire un itinerario che partendo dalla prima prosegue in direzione della seconda, per continuare a nord di Mosca verso le città storiche dell’Anello d’Oro. È qui che si trovano infatti alcune delle città russe più antiche a partire dalle quali si è formata l’attuale Federazione Russa. In questo modo avrete la possibilità di immergervi nella storia e nella cultura russa dalle sue origini fino ai giorni nostri.

San Pietroburgo, Mosca e l’Anello d’Oro

In definitiva Mosca o San Pietroburgo? In questo caso prendetevi del tempo, pianificate il viaggio e optate per un tour di più giorni tra la città fondata da Pietro il Grande e la capitale russa per una vacanza indimenticabile.

Mi piacciono i musei: meglio Mosca o San Pietroburgo?

La passione per i musei, se si è in coppia o in gruppo, può rivelarsi una dannazione per chi ci accompagna, soprattutto se abbiamo l’incontrollabile tendenza a soffermarci, per più di un minuto, di fronte a un quadro o a una statua. In questo caso decidere tra le due città è cosa piuttosto semplice. E la scelta ricade, senza alcun rimpianto, sul museo russo per eccellenza: l’Ermitage di San Pietroburgo. La sua immensa collezione è ospitata nelle sale dell’imponente Palazzo d’Inverno, capolavoro barocco dell’architetto italiano Francesco Bartolomeo Rastrelli. Se lo spirito di adattamento di chi è in vostra compagnia è particolarmente flessibile potreste ampliare il vostro itinerario culturale con una visita al Museo Russo di San Pietroburgo. Con le sue cinque sedi e un’impressionante esposizione di tesori artistici è quanto di meglio la Russia ha da offrire in fatto di arti visive.

San Pietroburgo Ermitage
L’Ermitage di San Pietroburgo

La capitale russa non è da meno, e nella scelta dei migliori musei da vedere tra San Pietroburgo o Mosca, quest’ultima risponde alla rivale con la Galleria Statale Tretyakov, tempio della pittura e percorso artistico per seguire, in un unico luogo, la storia dell’arte del Paese. Dalle icone dell’artista religioso Andrej Rublëv (1360-1430), passando per il realismo russo di Vasily Ivanovich Surikov (1848-1916), l’astrattismo di Vassily Kandinsky (1866-1944) e l’impressionismo di Valentin Serov (1865-1911), percorriamo le sale della galleria trattenendo a stento lo stupore e la meraviglia di fronte a uno dei musei più belli e meno conosciuti di Mosca.

Mosca, la Galleria Statale Tretyakov
Mosca, la Galleria Statale Tretyakov

Nella città fortificata del Cremlino di Mosca, il Museo dell’Armeria ospita nelle proprie sale un’impressionante collezione di oggetti d’arte. Armi storiche appartenute agli zar e tesori ecclesiastici dall’XI al XVII secolo. Innumerevoli uova pasquali realizzate dall’artista Fabergé, in una delle più grandi collezioni al mondo dedicate al celebre gioielliere russo. Nelle sale espositive del primo piano proseguiamo la visita ammirando gli abiti di rappresentanza appartenuti alle zarine Anna di Russia e Caterina la Grande, così come carrozze finemente adornate e la celebre Corona di Monomaco, indossata da tutti gli zar fino a Pietro il Grande. Di tutt’altro tenore, ma altrettanto affascinante e suggestivo il Museo della Cosmonautica di Mosca, un salto indietro nel tempo per ripercorrere la storia dell’esplorazione spaziale russa e non, visto che nel 2009 gli spazi espositivi sono stati ampliati con sale dedicate ai programmi spaziali statunitensi, europei e cinesi.        

San Pietroburgo o Mosca? Se non avete mai visitato l’Ermitage è il momento di provvedere; se avete intenzione di approfondire con un percorso ad hoc dell’arte e della cultura russa vale la pena considerare un tour in entrambe le città tra le sale del Museo Russo, i preziosi tesori del Museo del Cremlino e concludere con la stupefacente Galleria  Statale Tretyakov.

Mosca, non solo storia. I grattacieli del Moscow International Business Center
Mosca, non solo storia. I grattacieli del Moscow International Business Center

E per trascorrere un week-end?

Ed eccoci arrivati a una soluzione originale per chi cerca qualcosa da fare nel week-end. Il visto elettronico è diventato un’opportunità unica per visitare la Venezia del Nord senza dover aspettare molti giorni prima di ottenere il visto turistico per la Russia. Nella scelta di un week-end a Mosca o San Pietroburgo, l’opzione migliore è senza dubbio quest’ultima. Per ottenere l’e-visa basta collegarsi al sito ufficiale dell’ambasciata (https://evisa.kdmid.ru/) seguire le indicazioni e nel giro di pochi giorni riceverete il documento digitale da scaricare. È così semplice che non approfittarne sarebbe un peccato.

Week-end a Mosca o San Pietroburgo? Beh la scelta, in questo caso, mi sembra chiara!

Week-end a San Pietroburgo

Note

1 dati raccolti da https://weatherspark.com/y/100524/Average-Weather-in-Moscow-Russia-Year-Round, consultato 14 aprile 2020.

2 San Pietroburgo, Fondazione, Wikipedia L’enciclopedia libera, 14 aprile 2020, da https://it.wikipedia.org/wiki/San_Pietroburgo#Fondazione_della_citt%C3%A0

3 Classicismo socialista, Wikipedia, L’enciclopedia libera, 20 aprile 2020, da https://it.wikipedia.org/wiki/Classicismo_socialista